Menu
Conti corrente. Primo calcolatore gratuito online per la determinazione del teg trimestrale

Conti corrente. Primo calcolatore g…

Inserite i numeri debito...

Mutui. Primo calcolatore gratuito online per l’esame dei contratti a rimborso rateale

Mutui. Primo calcolatore gratuito o…

Potete calcolare sia la ...

Danno aziendale. Prima nostra vittoria in Italia

Danno aziendale. Prima nostra vitto…

Il Tribunale di Pescara ...

Nullità nei mutui. Nostra vittoria a milano

Nullità nei mutui. Nostra vittoria …

Prima conferma della nos...

Prev Next
Italian English French German Portuguese Spanish

Newsik

L'usura, la commissione sul massimo scoperto e la Cassazione euroscettica

L'elenco degli ostacoli all'applicazione della l. 108/96 si appalesa in dottrina subito dopo la sua emanazione. Emergono dinamiche collidenti a proposito del computo del Teg rispetto alla soglia, che è calcolata in base al Tegm, pubblicato trimestralmente. Infatti, da un lato si avverte che il disposto dell'art. 644 c.p. è volto ad impedire che surrettiziamente si possa realizzare una «usura lecita» attraverso una maliziosa disciplina contrattuale e che perciò bisogna includere nel Teg anche gli interessi moratori. All'opposto, ci si chiede di seguire, per la rilevazione del Teg, gli stessi criteri usati per la rilevazione del Tegm, pena il verificarsi di risultati dirompenti, facendo leva sull'indicazione della Banca d'Italia intesa ad escludere dal calcolo del Tegm le spese legali e assimilate, gli interessi di mora ed assimilati, gli addebiti per tenuta conto e per il servizio incassi e per i servizi accessori, le spese per assicurazioni e persino la commissione di massimo scoperto, come se anche per questa via non si potesse pervenire ad un facile aggiramento della legge. (Leggi l'articolo)

Leggi tutto...

Usura sopravvenuta: Cassazione e fallimento dello Stato

La legge sull'usura non è solo riequilibratrice del sinallagma tra due parti, di cui l'una debole e l'altra forte: missione comunque fondamentale in quanto dettata dall'art. 2 Cost., che impone tra l'altro, il dovere di correttezza, buona fede e solidarietà contrattuali. Si considerino, a tal proposito, le stringenti e rigorose prescrizioni sulla trasparenza ivi contenute, premessa inattuata per il corretto svolgimento della concorrenza nel mercato del credito. Ciò che molti paiono ignorare è la sua funzione di stabilizzazione del sistema economico, a partire dal comparto bancario. Le misure contro l'usura costituiscono il miglior deterrente all'abbandono delle pratiche virtuose di sana e prudente gestione prescritte sì dall'art. 5 t.u.b., ma che, affidate ad un'autorità di vigilanza in patente conflitto d'interesse, la storia ha dimostrato essere scritte sulla sabbia. (Leggi l'articolo)

Leggi tutto...

Anatocismo, il lungo addio. Il Contropotere di Bankitalia

ERINNI20colori

Lart. 1, comma 629, l. 147/13 modifica  l’art. 120 t.u.b.La prima questione è stabilire se la novella effettivamente vieti la pratica dell’anatocismo. L’attuabilità immediata dell’art. 1, comma 629, l. 147/13  è il secondo corno del problema.La terza questione riguarda l’applicazione della nuova norma ai contratti già in essere.La quarta questione concerne la proposta di delibera Cicr adottata dalla Banca d’Italia. L'autore dopo aver criticato il predetto intervento propone la soluzione tecnica che rispetti sia le norme del Trattato UE sulla concorrenza, le Direttive a protezione dei consumatori che le norme interne sulla trasparenza, sul mandato  e sull'usura. (Leggi tutto)

Leggi tutto...

Uso criminogeno della matematica. Interesse semplice, composto e ammortamento francese

HIERONYMUS BOSCH GIARDINO DEI PIACERI

La disclosure dei costi di un credito poggia sulla distinzione tra capitale prestato e corrispettivo (o interesse). Il rapporto tra le due entità costituisce la misura dell’interesse e ricade nel regime dell’interesse semplice, o proporzionale, che si contrappone a quello dell’interesse composto o esponenziale. Per la definizione del Taeg gli organi delegati alla definizione dei metodi di calcolo regolarmente optano per il regime dell’interesse composto, costituito dal rapporto tra interesse e capitale addizionato degli interessi. Sino a giungere all’aberrazione di una quasi monolitica giurisprudenza che qualifica l’ammortamento alla francese come regolato secondo il regime semplice. Sostenere che l’ammortamento francese è regolato ad interesse semplice ha la stessa valenza scientifica dell’affermazione di quell’imam saudita, a cui dire le donne non possono guidare perché ciò nuoce alla loro fertilità. Non si possono sovvertire i principi matematici per sentenze, dunque, occorre fare migliore e più rigoroso governo dell’art. 64 c.p.c.

ABSTRACT - Simple interest, compound interest, and French amortization.
The disclosure of the costs of a credit rests on the distinction between capital and consideration paid (or interest). The relationship between the two entities is the measure of interest and pertains to the regime of simple, or proportional, interest as opposed to the compound or exponential one . For the definition of the APR, however, the agencies delegated to the definition of the calculation methods regularly opt for a compound basis, which is the ratio between capital and interest added by interest. This is why an almost monolithic line of judicial precedents qualifies «à la French» amortization as adjusted according to the simple regime.

(Leggi tutto)

 

Leggi tutto...

Interessi moratori. Divergenze tra ABF e Corte UE, Corte costituzionale e Cassazione

Louis XIV of France reducedIn materia di violazione della Dir. 93/13/CEE sulle clausole abusive e eccessività dell’interesse moratorio, quando si calcoli anche sull’interesse corrispettivo, il Collegio di coordinamento dell’ABF decide di disattendere quanto stabilito dalla giurisprudenza europea. Eleva a fonte normativa e giurisprudenziale del rango più elevato le “Istruzioni per la rilevazione dei tassi globali medi ai sensi della legge sull’usura” ed i successivi “Chiarimenti in materia di applicazione della legge antiusura” provenienti dalla Banca d’Italia ed equipara gli interessi moratori alla penale, ex art. 1382 c.c. Dichiara che in presenza di interessi moratori eccessivi, occorre rivedere la loro misura, riducendoli, ex art. 1224 c.c., al tasso degli interessi corrispettivi calcolati sull’intero importo della rata. Nel commento si evidenzia che il tasso effettivo determinato dall’applicazione del tasso moratorio all’intero importo delle rate insolute, comprendente anche l’interesse corrispettivo, è sempre eccessivo. Inoltre, il valore del tasso effettivo non è dato dalla semplice somma del tasso degli interessi corrispettivi e di quello moratorio, ma esso varia in funzione della durata della mora e dalla posizione della rata insoluta nel piano di rimborso. La conclusione è che una condizione contrattuale che preveda il calcolo degli interessi moratori sull’intera rata che include anche gli interessi corrispettivi viola non solo il disposto della Dir. 93/13/CEE ma anche quello della Dir. 2008/48/CE per esorbitanza e mancato rispetto del requisito della trasparenza. (Leggi tutto)

Leggi tutto...

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Accedendo acconsenti all'utilizzo dei cookies in accordo con la politica e regolamentazione vigente in materia di cookies e privacy. - ULTERIORI INFORMAZIONI

Informazioni sui cookie

I siti Web si avvalgono di tecniche utili e intelligenti per aumentare la semplicità di utilizzo e rendere i siti più interessanti per ogni visitatore. Una delle tecniche più conosciute prevede il ricorso ai cookie. I cookie possono essere utilizzati dai proprietari di siti Web o da terze parti, ad esempio inserzionisti pubblicitari, che comunicano attraverso il sito Web visitato.

I cookie sono piccoli file di testo che il sito Web memorizza nei computer degli utenti. Le informazioni contenute nei cookie possono essere utilizzate anche per tenere traccia dell'esplorazione effettuata in diversi siti Web che si avvalgono dello stesso cookie.

I cookie sono classificati in base alla durata e al sito che li ha impostati.

Riteniamo che sia essenziale fornire agli utenti informazioni sui cookie di cui il nostro sito Web si avvale e sugli scopi per cui vengono utilizzati. L'obiettivo è triplice: garantire la vostra privacy, assicurare la semplicità di utilizzo e ottimizzare lo sviluppo dei nostri siti Web. La spiegazione riportata di seguito illustra più dettagliatamente i cookie utilizzati nei nostri siti Web e i relativi scopi.

Utilizzo dei cookie da parte di GianniColangelo

GianniColangelo utilizza i cookie per raccogliere dati statistici sui visitatori e per registrare informazioni sulle vostre preferenze durante l'esplorazione dei siti Web. Il nostro scopo nell'utilizzo dei cookie è migliorare l'esperienza offerta dal nostro sito ai visitatori.

Cookie e relative funzionalità

A seconda dei singoli obiettivi, si utilizzano cookie differenti.
Di seguito viene fornito un elenco dei tipi di cookie più diffusi e degli scopi per cui vengono utilizzati.

Cookie di sessione
I cookie di sessione vengono archiviati temporaneamente nella memoria del computer durante l'esplorazione di un sito, ad esempio, per tenere traccia della lingua scelta. I cookie di sessione rimangono memorizzati nel computer per un breve periodo di tempo. Vengono infatti eliminati non appena l'utente chiude il browser Web.

Cookie permanenti o traccianti
I cookie permanenti salvano un file sul computer per un lungo periodo di tempo. Questo tipo di cookie possiede una data di scadenza. I cookie permanenti consentono ai siti Web di ricordare informazioni e impostazioni alle successive visite degli utenti, rendendo così l'esplorazione più pratica e rapida, poiché, ad esempio, non è più necessario effettuare l'accesso.
Alla data di scadenza, il cookie viene automaticamente eliminato quando si effettua il primo accesso al sito Web che lo ha creato.

Cookie di prime parti
Questi cookie vengono impostati dai siti Web stessi (con dominio uguale a quello indicato nella barra degli indirizzi del browser) e possono essere letti solo da tali siti. Vengono comunemente utilizzati per archiviare informazioni quali le preferenze, da utilizzare alle successive visite al sito.

Cookie di terze parti
Questi cookie vengono impostati da domini diversi da quello indicato nella barra degli indirizzi del browser, ovvero da organizzazioni che non corrispondono ai proprietari dei siti Web.
I cookie utilizzati, ad esempio, per raccogliere informazioni a fini pubblicitari e di personalizzazione dei contenuti, oltre che per elaborare statistiche Web, possono essere "cookie di terze parti".
I cookie di terze parti consentono di ottenere sondaggi più completi delle abitudini di esplorazione degli utenti e si ritiene che siano più sensibili dal punto di vista dell'integrità. Per questo motivo, la maggior parte dei browser Web permette di modificare le impostazioni in modo che tali cookie non vengano accettati.

Di seguito un elenco dei servizi utilizzati sul sito GianniColangelo che impostano cookie di terze parti:

Google Analytics (Google)
Google Anayltics è un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. ("Google") che utilizza dei "cookie" mediante i quali raccoglie Dati Personali dell'Utente che vengono trasmessi a, e depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizza queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all'utilizzo di Internet. Google non associa l'indirizzo IP dell'utente a nessun altro dato posseduto da Google. L'eventuale rifiuto di utilizzare i cookies, selezionando l'impostazione appropriata sul vostro browser, può impedire di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web.

Social Widgets/Buttons
Servizi che consentono agli utenti di interagire con i social network direttamente all'interno di altri siti web.

Facebook social buttons/widgets (Facebook)
Servizio gestito da Facebook Inc. società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Facebook, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Facebook non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Facebook Inc. si prega di consultare il seguente link: www.facebook.com/privacy/explanation.php

Twitter social buttons/widgets (Twitter)
Servizio gestito da Twitter, società che aderisce all'iniziativa Safe Harbor Privacy Policy Framework, garantendo un trattamento dei Dati Personali in linea con gli standard di sicurezza europei. Il servizio consente all'Utente di interagire con il social network tramite questo sito web. Twitter, grazie al click dell'Utente, acquisisce i dati relativi alla visita dello stesso sul Sito. Twitter non condivide alcuna informazione o dato in suo possesso con il Sito o il Titolare del Trattamento. Per maggiori informazioni sull'utilizzo dei Dati Personali da parte di Twitter si prega di consultare il seguente link: twitter.com/privacy

Gestione dei cookie

Poiché i cookie sono normali file di testo, è possibile accedervi utilizzando la maggior parte degli editor di testo o dei programmi di elaborazione testi. Per aprirli, è sufficiente fare clic su di essi. Di seguito è riportato un elenco di collegamenti che spiegano come visualizzare i cookie all'interno dei vari browser. Se il vostro browser non è presente, fate riferimento alle informazioni sui cookie fornite dal browser stesso. Se utilizzate un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Firefox
https://support.mozilla.org/en-US/kb/cookies-information-websites-store-on-your-computer

Chrome
https://support.google.com/chrome/bin/answer.py?hl=en&answer=95647&topic=14666&ctx=topic

Internet Explorer
http://windows.microsoft.com/en-US/internet-explorer/delete-manage-cookies

Safari
http://support.apple.com/kb/PH17191?viewlocale=it_IT

Disattivazione/attivazione o eliminazione dei cookie

I cookie possono essere limitati o bloccati mediante le impostazioni del browser.

Se preferite che i siti Web non memorizzino alcun cookie nel vostro computer, impostate il browser in modo da ricevere una notifica prima dell'archiviazione di ogni cookie. In alternativa, potete impostare il browser in modo che rifiuti tutti i cookie o solo i cookie di terze parti. Potete anche eliminare tutti i cookie già presenti nel sistema. È importante sottolineare che le impostazioni devono essere modificate separatamente in ogni browser e computer utilizzato.

Se impostate il blocco della memorizzazione dei cookie, GianniColangelo non può garantire un corretto funzionamento del sito Web. Alcune funzioni del sito potrebbero risultare non disponibili e potrebbe non essere più possibile visualizzare determinati siti Web. Inoltre, il blocco dei cookie non elimina la visualizzazione degli annunci pubblicitari. Semplicemente, questi non saranno più personalizzati in base ai vostri interessi e verranno riproposti con maggiore frequenza.

In ogni browser le impostazioni vengono modificate seguendo una diversa procedura. Se necessario, per definire impostazioni corrette utilizzate la funzione di Guida del browser.

Per disattivare i cookie su un telefono cellulare, consultate il relativo manuale per reperire ulteriori informazioni.

Informazioni più dettagliate relative ai cookie su Internet sono disponibili all'indirizzo http://www.aboutcookies.org/

Altri cookie/cookie imprevisti

Considerando il funzionamento di Internet e dei siti Web, non sempre siamo in grado di controllare i cookie che vengono memorizzati da terze parti attraverso il nostro sito Web. Questo vale soprattutto nei casi in cui la pagina Web contenga i cosiddetti elementi incorporati: testi, documenti, immagini o brevi filmati che sono archiviati altrove, ma vengono visualizzati nel o attraverso il nostro sito Web.
Di conseguenza, qualora nel sito Web venisse rilevato un cookie non imputabile ad uno dei servizi di terze parti elencato, vi preghiamo di comunicarcelo. In alternativa, potete contattare direttamente le terze parti interessate e chiedere informazioni sui cookie che inviano, a quali scopi, qual è la loro durata e come garantiscono la privacy degli utenti.